Va sturìa! (Studia!)

Triste notizia di ieri, che dalle mie parti non ha perso tempo a essere sulla bocca di tutti, è quella del blitz notturno dei carabinieri in case di giovani e giovanissimi nelle famiglie “bene” della città. Dopo due anni di indagini gli agenti dell’arma hanno arrestato 20 ragazzi, tra i quali molti minorenni, accusati di spaccio e consumo di droga, soprattutto hashish.

Uno dei primi pensieri che immediatamente è balenato nella mia mente è stato cercare di capire il dolore di genitori, spesso di alto spessore nel tessuto sociale cittadino. Cosa può provare una madre che si vede strappare il propri figlio dal letto nel quale fino a pochi attimi prima dormiva? E per quali ragioni? Droga? Una cosa inconcepibile, totalmente distante da quel pezzo di cuore tirato su con sacrifici.

Il tutto esattamente 24 ore dopo che tra la folla di duemila altri giovani, con entusiasmo, abbiamo manifestato il nostro desiderio di legalità alla fiaccolata in ricordo della strage di via d’Amelio. Una manifestazione senza precedenti che ha avuto pure il suo eco a livello nazionale per il peso degli intervenuti. Il vescovo tra il clamore della gente ha auspicato una probabile beatificazione per Paolo Borsellino, poi Pippo Scandurra, presidente della Fai (federazione delle associazioni antiracket d’Italia) venuto da Roma con la scorta, infine Manfredi Borsellino figlio di Paolo e commissario di Polizia della Città che con la sua umiltà e semplicità ha commosso tutti.



Foto © Antonio Chinnici

Due facce della stessa medaglia, due aspetti della stessa gioventù  con un solco culturale e di valori in mezzo. Spero tanto che un giorno si possano abbracciare, altrimenti finisce come questi attori palermitani in uno dei possibili spot per la campagna iscrizioni dell’università. Va sturìa, va!

Annunci

2 thoughts on “Va sturìa! (Studia!)

  1. mistral ha detto:

    Ciao, non mi sorprendo più di questi episodi che lasciano ignari? i genitori
    nello stupore notturno , mentre i loro viziati pargoletti vengono portati via.
    Voglio solo soffermarmi sulla buona e bella gioventù che sono e spero di
    non sbagliarmi il battito pulito e sano di un Cuore malato.
    Concordo con il vescovo.
    Con simpatia
    Mistral

  2. silvia in fondo al cuore ha detto:

    Le due facce della medaglia “La gioventù”, certo quella delle retate fa più clamore e più notizia, ma l’altra, quella delle fiaccolate e che si batte per la giustizia e per il bene è la maggioranza……dobbiamo credere nei nostri giovani. Buona serata.

Se ti piace lascia un commento, se no a maggior ragione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...